Shop
Diventa arbitro di Football Americano
 
FLAG FOOTBALL: COLOSSEUM BOWL

Trionfo al Colosseum Bowl, le Panterine conquistano anche Roma


La formazione Under 15 perde l'imbattibilità ma vince ancora una volta il torneo.

La squadra perde la partita d'apertura con i rivali dell'Olimpia Grosseto. 33 - 32 il punteggio finale (persa l'imbattibilità nel 2009). Coach Monardi, influenzato, è costretto ad abbandonare la squadra mentre prende le redini il vecchio coach Fumarola che, dopo aver sistemato la difesa (ormai Zardin è il suo "MAESTRO"), stupisce gli avversari con un gioco fatto di trick play a ripetizione. E' proprio l'imprevediblità che porta i ragazzi a stravincere poi in finale proprio con l'Olimpia Grosseto (stavolta il punteggio finale è di 31 - 8 in favore dei Panthers).

Note di merito per tutti i ragazzi:
- Alessandra Spadin: sembra rinata. Corre, segna, mette presione ai QB avversari, defletta palloni...
- Carolina Sgroi: aggiunge ad una prestazione da incorniciare e ad una serie impressionante di completi e TD pass la ciliegina, ricezione in tuffo in end-zone proprio su uno di quei trick play prima menzionati. - Enrico Spotti: finalmente gioca tanto, riceve, trasforma, diventa a tratti insuperabile in difesa e, per un soffio, non realizza un gran bel TD.
- Francesco Menozzi: un monumento in difesa. Per lui 7 intercetti nel corso del torneo. In più, in attacco, è capace anche di segnare più volte. Ultima apparizione per lui nel mondo del Flag Football. La società spera che ora voglia indossare casco e spalliera.
- Giacomo Rota: esagerato. Sbaglia qualcosa all'inizio. Poi decide di ascoltare i consigli di Coach Fumarola e non esce più dal campo per tutto il torneo. Segna e difende come pochi.
- Lorenzo Dalcò: forse per via dei guantini nuovi, forse perchè ormai comincia ad acquisire una certa personalità in campo, forse perchè sta diventando davvero bravo, forse perchè.... Lollo ormai riceve qualsiasi cosa passi dalle sue parti e poi guadagna. Una sicurezza ormai. E poi si permette anche il lusso di tirare qualche TD pass al posto della sua collega.
- Peter Selim Maccaferri: Che dire... Probabilmente, pensando che anche per lui è l'ultima volta con le flag lungo i fianchi, vuole chiudere alla grande. Così, segna 14 volte, corsa o ricezione non fa differenza, prova anche a lanciare qualche volta con buoni risultati e in difesa è quello di sempre preciso e puntuale. Ancora una volta è lui l'MVP del torneo.

All'appuntamento più importante della stagione(le finali Nazionali di Milano Marittima), purtroppo, non saranno presenti Peter Selim Maccaferri e Francesco Menozzi. Un duro colpo per la squadra che siamo certi però che riuscirà a trovare le giuste motivazioni per giocarsi anche il bottino finale.

Ancora esperienza per la formazione Under 13. In formazione rimaneggiata (solo in 5 a Roma), Davide Rossi, Riccardo Dalcò, Francesco Radice, Margherita Borgatti e Sara Cortesi, costringono le due avversarie a sudarsi la vittoria finale. I ragazzi sono in crescita e, quando riescono a trovare la giusta concentrazione, dimostrano di essere all'altezza degli avversari più forti. Ora è necessario riuscire ad essere più continui nel rendimento in vista della fase finale della stagione.

 
< Prec.   Pros. >