Shop
Diventa arbitro di Football Americano
 
PANTHERS UNDER 15 CAMPIONI D'ITALIA
There are no translations available

Titolo italiano per i Panthers Under 15 flag football


Parma, 01 gennaio 2019 – Si conclude con un fantastico titolo italiano l'U15 flag dei Panthers nelle finali nazionali di Grosseto.
Arrivati in Toscana sia con la squadra Under 13 che con l'Under 15, le pantere si ritrovano entrambe in due gironi di ferro.

L'U13, campione in carica da due anni consecutivi, conduce per quasi tutta la prima partita contro i Titans di Forlì per poi perdere ad un minuto dalla fine 26 a 25.
Nella partita successiva i ragazzi di coach Jones vengono sconfitti dai forti Rhinos Milano e, recuperate le forze, ben sapendo di essere ormai tagliati fuori dalle semifinali, trovano un bella vittoria contro i Daemons di Martesana.
Il carattere delle panterine viene fuori domenica mattina vincendo il girone di consolazione battendo prima i Seamen e poi di nuovo i Daemons, con un bravo Matteo Penini che lancia e difende su ogni azione.
Il titolo nazionale U13 viene vinto dai Rhinos che battono i Titans a riprova del forte girone del sabato ed il grande rammarico di non essere riusciti per un solo punto ad arrivare più in là.
Brave panterine!

Il capolavoro invece è servito da Coach Montaresi e la sua perfetta U15.
Romeo Jones, Tommaso Greci, Mattia Panciroli, Rocco Bonvicini e Luca Montaresi, i cinque ragazzi che da quattro anni portavano a casa una medaglia, non si sono fatti intimorire dalle grandi aspettative e non hanno sbagliato nulla in un percorso netto di 5 vittorie su 5.
All'inizio sono i forti Lions Bergamo ad impensierirli nel primo tempo, ma la vittoria è per 25 a 20 con un Greci inarrestabile.
Contro i Giaguari è la volta di Luca Montaresi a dar spettacolo e finisce 39 a 13.
La terza partita è contro i Daemons che partivano da favoriti, ma Jones non sbaglia niente e la porta a casa 33 a 19. Bravi Moffa e Volpi!
Coach Montaresi mescola le carte in semifinale e schiera una formazione di contenimento per battere i bravi Hammers Brianza per 7 a 0 e far riposare il più possibile i titolari. Nell'altra semifinale sono invece i fortissimi Seamen Milano a vincere all'ultimo secondo contro i Lions e la finale sarà davvero tra due eccezionali formazioni.
I Panthers però tirano fuori la partita perfetta sia in attacco che in difesa. Segna Bonvicini su lancio trasformato da Volpi il 7 a 0 ed i milanesi replicano 7-6. Ancora Bonvicini 13 a 6 ed ancora Seamen con ricezione spettacolare per il 13 a 12. Mancano 40 secondi a fine primo tempo e Jones è perfetto nel prendere yard e chiamare i time-out e quando mancano solo 7 secondi è ancora Rocco Bonvicini a ricevere ad un cm da terra il TD che li porta al riposo 20 e 12.
Si inizia il secondo tempo con i marinai che accorciano ma non trasformano da 2 ed il punteggio vede i nero-argento avanti 20 a 18. Si deve segnare ed è Luca Montaresi a farlo per il 27-18 che mette i Seamen a due segnature di vantaggio.
Mancano 7 minuti e la stanchezza ed il nervosismo iniziano ad affiorare sui bravi ragazzi di coach Cecchetto che sbagliano qualcosa e subiscono un intercetto ad opera di Montaresi. Nell'azione successiva Greci prende una palla a centrocampo e si invola per il 33 a 18 che vanifica di fatto le speranze di recupero dei Seamen che comunque accorciano ma non trasformano nel drive successivo.
Sul punteggio di 33 a 24, mancano due minuti e si deve solo far passare il tempo e ridare la palla agli avversari quando sarà troppo tardi per recuperare. Ci pensa Rebecchi a far "melina" e quando mancano 3 secondi alla fine, come per destino è ancora Rocco Bonvicini ad intercettare il QB avversario e chiudere la partita.
Romeo Jones praticamente perfetto è nominato MVP del torneo.

"Romeo, Rocco e Tommaso... li ho sempre chiamati i nostri "tre marziani" che in attacco ed in difesa è da 4 anni che non sbagliano niente, esempi di bravi atleti ma ancor più disciplinati e intelligenti. Sono stato un coach fortunato ad averli e so quanto potranno ancora dare da "grandi", adesso festeggiamo, ma non fermiamoci nemmeno un minuto perché dobbiamo continuare su questa strada".
Così tra le lacrime il pluridecorato David Montaresi li abbraccia e saluta i tre ragazzi del 2004 che l'anno prossimo cambieranno categoria.

BRAVI TUTTI

 
< Prev   Next >